Ufficiali le regole tecniche che armonizzano la disciplina della firma elettronica: è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 117 del 21 maggio 2013 il Dpcm con il  regolamento per la generazione, apposizione e verifica della firma elettronica avanzata, qualificata e digitale.

Si tratta del decreto attuativo del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale) in base alle modifiche introdotte dal decreto legislativo n. 235 del 2010 sulle modalità di sottoscrizione di un documento informatico mediante firma elettronica e digitale.

L’obiettivo è modernizzare i rapporti tra amministrazione e imprese aumentando le tipologie di firme elettroniche che è possibile utilizzare, portando ad una sostanziale e piena equiparazione con il documento cartaceo.

L'ulteriore finalità è diffondere l'utilizzo di strumenti elettronici di comunicazione tra pubbliche amministrazioni e cittadini, riducendone tempi di risposta e costi correlati. Si tratta quindi di un provvedimento che faciliterà i rapporti fra lo Stato, le imprese ed i cittadini contribuendo, come correttamente rilevato dalla senatrice Silvana Amati che ha seguito attivamente l'iter del decreto, a un'effettiva modernizzazione e razionalizzazione della pubblica amministrazione.

Il quadro regolamentare dovrà comunque essere completato con l'attuazione degli ulteriori provvedimenti previsti dal Cad, in consultazione già dal 2011, relativi a documento informatico, conservazione sostitutiva e protocollo informatico. Altro provvedimento atteso, e già trasmesso alla Corte dei Conti per la registrazione, è il secondo decreto attuativo dell'obbligo di fatturazione elettronica verso le pubbliche amministrazioni (articolo 1 commi da 209 a 214 della legge 244 del 2007).


Le firme elettroniche sono classificabili nei due generi della firma elettronica e della firma elettronica avanzata. La firma elettronica consiste solamente in un metodo di identificazione informatica realizzato attraverso l'insieme di dati in forma elettronica, allegati o connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici. Di fatto, utilizziamo la firma elettronica oramai quotidianamente, senza neppure averne la consapevolezza, quando ad esempio digitiamo il codice Pin allo sportello bancomat, oppure quando ci vengono richieste credenziali, quali l'identificativo utente e la password, per accedere alle caselle di posta elettronica.

Concludendo, abbiamo 4 tipologie:

  • La firma elettronica equivale a una firma personale associata a un documento scritto, per fornire una prova della sua provenienza.
  • La firma elettronica avanzata garantisce la connessione univoca tra firmatario e documento. Per firma digitale è una firma elettronica che utilizza un sistema di due chiavi crittografiche, una pubblica e una privata, le cui caratteristiche, modalità di generazione/conservazione e requisiti di sicurezza vengono stabiliti nel Dpcm appena pubblicato in Gazzetta.
  • La firma elettronica qualificata è una firma avanzata basata su un certificato qualificato e realizzata mediante un dispositivo sicuro per la creazione della firma ovvero di mezzi sui quali il firmatario può conservare un controllo esclusivo.
  • La firma grafometrica contempla elementi biometrici per garantire l’identità del firmatario e riproduce il processo tradizionale, sottoscrivendo però i documenti in digitale: il Dpcm ne ha fissato le regole tecniche.

 

  • NEWS

    • Firmare digitalmente in formato XaDes-BES (XML) - Differenza tra software ArubaSign e Dike
      19-07-2018

      La firma in formato .xml (XADES-BES), è in genere utilizzata in ambito sanitario o per la firma di fatture e documenti finanziari. Il documento sottoscritto digitalmente ha piena validità legale.Con il software ArubaSign e ArubaKey in dotazione con le ns. firme digitali è possibile...

    • Italian Digital Signature to non-italian citizens for Italian tender
      26-06-2017

      Often, some companies that work with Italian public administrations need digital signatures to participate in Italian invitations to tender. If you are a non-italian citizens then you can still obtain an Italian Digital Signature following 12 steps: Fill in the Atto Notorio and go to an...

    • Importanti avvertenze e attività risolutive durante l'uso della CNS
      23-03-2017

      La Carta Nazionale dei Servizi o CNS è un dispositivo che contiene un “certificato digitale” di autenticazione personale. È uno strumento informatico che consente l’identificazione certa dell’utente in rete e permette di consultare i dati personali resi disponibili dalle pubbliche...

    • Vademecum processo amministrativo telematico
      09-03-2017

      Dal 1° gennaio 2017, dopo una lunga attesa costellata da semestrali rinvii, il processo amministrativo telematico è, finalmente, realtà. Nel tentativo di consentire ai Colleghi di prendere maggiore confidenza con il processo amministrativo telematico, a seguire un beve riepilogo delle...

    • Bonus 500 euro per gli insegnanti: come richiedere la Carta del Docente con SPID senza muoversi da casa
      22-11-2016

      La Legge 107/2015 “La Buona Scuola” ha stanziato a decorrere dal 2015, come specificato ai commi 121, 122 e 123, 381 milioni di euro per sostenere la formazione continua dei docenti e valorizzarne le competenze professionali.Ogni docente di ruolo riceverà una carta dell'importo nominale...

    • Risoluzione problemi compatibilità Avast e ArubaKey
      21-06-2016

      Nel caso in cui si sia scaricato e installato sul proprio computer l'ultimo aggiornamento di “Avast Antivirus 2015”, è possibile che in fase di avvio di Aruba Key si visualizzi un messaggio di – Protezione file System - attestante il possibile inserimento automatico del file da parte di...

    < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >

 

Firma Digitale Aruba webcam

Seguici su Facebook

  • NEWS

    • Apporre la firma digitale su e-mail con Outlook

      Le smart card di Firma-Digitale.EU consentono di firmare e cifrare le mail. Per farlo è necessario installare i proprio certificati su Outlook 2007 o ver. superiore. In merito a questa attività, ricordiamo che è possibile firmare e-mail solo...

    • Stipula dei contratti obbligatoria con Marca Temporale

      Il 1° gennaio 2013 si è consumato uno dei più importanti switch-off nella storia del processo di digitalizzazione della PA italiana: quello relativo alla dematerializzazione di accordi e contratti. Contrariamente ad altre scadenze, il termine che il...

    • La Firma Elettronica Avanzata diventa realtà!

      Dal 5 giugno obbligatorio l'adeguamento alle regole tecniche per la generazione, l'apposizione e la verifica delle firme elettroniche avanzata e qualificata, ma anche della firma digitale. Ora che le nuove regole tecniche sono state ufficialmente pubblicate,...